Phuket Spiagge Snorkeling Thailandia

Le migliori spiagge per lo snorkeling a Phuket - elenco dei posti più belli, foto, posizione

Administrator 01.10.2023
23 visite
Le migliori spiagge per lo snorkeling a Phuket - elenco dei posti più belli, foto, posizione
Содержание

L'isola di Phuket, perla turistica della Thailandia nel Mare delle Andamane, è famosa per le sue spiagge incontaminate, la vivace vita notturna e la cucina variegata. Ma sotto le onde turchesi del Mare delle Andamane si nasconde un mondo ancora poco esplorato, pieno di vita marina e coralli. Questa è un'ottima notizia per gli appassionati di snorkeling che scelgono di trascorrere le loro vacanze a Phuket.

In questo articolo abbiamo stilato un elenco dei migliori punti di snorkeling di Phuket, ognuno con un fascino unico. A proposito, potete leggere un elenco delle migliori spiagge di Phuket.

La suddivisione in categorie è ovviamente condizionale, e dovreste visitare tutte queste spiagge. Ma personalmente posso consigliare le finaliste - Yanui e Ao San - come le spiagge più intense e varie per lo snorkeling. Che siate subacquei esperti o principianti, questi luoghi vi permetteranno di godere del mondo sottomarino vicino a quest'isola paradisiaca.

Consigli per una buona vacanza

Sebbene la ricca vita marina e le colorate barriere coralline siano un richiamo, è importante affrontare questa attività dal punto di vista della sicurezza e dell'ambiente. Ecco alcuni consigli importanti che garantiranno una vacanza confortevole per voi e per gli altri.

Corallo, rocce e onde

Le barriere coralline, pur essendo di una bellezza mozzafiato, possono essere piuttosto pericolose. Molti coralli e rocce hanno spigoli taglienti che possono farvi urtare o graffiare.

Spesso sulle rocce crescono molti cirripedi, che possono tagliare la pelle in modo molto spiacevole. Siate sempre consapevoli di ciò che vi circonda e nuotate con cautela. Se possibile, indossate un abbigliamento speciale: ciabatte di corallo, maglia da bagno e pantaloncini. Questo vi eviterà anche le scottature.

Inoltre, onde improvvise o forti correnti possono essere pericolose anche per i subacquei più esperti. Fate attenzione e nuotate preferibilmente in compagnia di persone che possano venire in vostro aiuto in caso di pericolo per la salute.

Protezione solare

Il sole tropicale può essere ingannevolmente delicato, soprattutto quando riflette un delizioso colore blu sulla superficie dell'acqua. Ma quando si fa snorkeling, si è esposti ai raggi ultravioletti diretti e riflessi. Pertanto, non è consigliabile rimanere in acqua per lunghi periodi di tempo, al massimo 30 minuti.

Per proteggere la pelle, applicare abbondantemente una crema solare resistente all'acqua, facilmente reperibile presso 7-Eleven o le farmacie. Per una maggiore protezione, si possono usare indumenti chiusi: fate attenzione alla gente del posto, come i tassisti, che coprono sempre la pelle esposta con guanti, sciarpa, pantaloni e cappello, anche nella stagione più calda.

Un'altra nota importante: anche nelle giornate nuvolose, i raggi ultravioletti del sole possono penetrare attraverso le nuvole, quindi non compiacetevi se il cielo è grigio.

Protezione dell'ambiente

Gli ecosistemi marini sono molto fragili e se volete godervi queste spiagge tra 30-40 anni, dovete assicurarvi di ridurre al minimo il vostro impatto su di esse.

Sebbene sia allettante raccogliere una conchiglia interessante o toccare un corallo colorato, è meglio astenersi dal farlo. Inoltre, se portate con voi snack o bevande, non lasciate rifiuti che possono danneggiare la vita marina. Prima di andare via, controllate l'area per assicurarvi di non aver fatto cadere accidentalmente qualcosa. Se notate rifiuti lasciati da altri, prendete in considerazione l'idea di raccoglierli: ogni piccolo gesto è importante.

Seguendo queste linee guida, potrete godere delle meraviglie del mondo sottomarino di Phuket, preservandone la bellezza e la ricchezza per le generazioni future.

8 - Kata Noi

Kata Noi, che letteralmente significa "piccola Kata", è una deliziosa spiaggia nascosta sulla costa sud-occidentale di Phuket. Messa in ombra dalle sue vicine più grandi, Kata Yai e Karon, Kata Noi è spesso trascurata dai turisti.

Ma è proprio qui che risiede il suo fascino sottovalutato. Questa spiaggia di dimensioni modeste è un luogo di vacanza sereno, perfetto per chi preferisce la tranquillità alle spiagge affollate.

Le acque sono cristalline e la sabbia ha un colore dorato pallido. Gli amanti dello snorkeling possono incontrare un'abbondanza di vita marina, soprattutto nelle prime ore del mattino.

7 - Freedom

Situata in un'insenatura appartata, Freedom Beach è una testimonianza della maestria della natura. Il tratto di 300 metri di sabbia bianca e pura è circondato da colline lussureggianti e scogliere di granito, che creano un'atmosfera di privacy e intimità. La lontananza della spiaggia la protegge in gran parte dalle interferenze commerciali, permettendo alla bellezza naturale di risplendere intatta.

Per gli amanti dello snorkeling, Freedom Beach offre una deliziosa fuga sottomarina. Le acque sono calme e cristalline e permettono di osservare il mondo marino in tutto il suo splendore. Le aree rocciose, soprattutto all'estremità settentrionale della spiaggia, sono punti caldi per lo snorkeling. Qui si possono vedere guizzare pesci damana, anemoni di mare che si dimenano e, occasionalmente, razze maculate blu che scivolano.

Per raggiungere Liberty Beach, tuttavia, è necessario un po' di impegno, sia prendendo una barca a coda lunga da Patong Beach sia con un'impegnativa escursione attraverso un'area boschiva. Ma chi fa questo percorso sarà ricompensato con uno snorkeling praticamente privato in uno dei luoghi più incontaminati di Phuket.

Entrambe le spiagge, con il loro fascino unico e le loro meraviglie sottomarine, offrono agli appassionati di snorkeling non solo un piacere visivo, ma anche una comunione d'anima con la natura.

6 - Paradise

Paradise Beach è all'altezza del suo nome in tutti i sensi. Situata a pochi chilometri dalla vivace Patong Beach, questa località offre una vacanza molto più rilassante. La soffice sabbia bianca e le limpide acque turchesi fanno da sfondo agli appassionati di snorkeling.

Le acque poco profonde al largo sono ideali per i principianti o per chi vuole semplicemente fare snorkeling in tranquillità. A causa della terra che sporge nel mare, la spiaggia è chiusa dalle grandi onde provenienti dal lato del mare.

Nuotando un po' più in profondità, si incontrano formazioni coralline che pullulano di una grande varietà di vita marina. Qui si possono osservare colorati pesci pappagallo, curiosi pesci pagliaccio e occasionali pesci farfalla che svolazzano avanti e indietro tra i giardini di corallo. I lati destro e sinistro della spiaggia sono caratterizzati da paesaggi più rocciosi, dove spesso si trovano abitanti come anguille e ricci di mare.

Sebbene l'ingresso a Paradise Beach sia a pagamento (circa 200 baht), la sua bellezza naturale vale il costo. Anche se, a giudicare dalle recensioni su Internet, molti turisti sono insoddisfatti della qualità del servizio sulle sedie a sdraio e al ristorante. Ma noi siamo venuti qui non per sdraiarci sulle sedie a sdraio, ma per esplorare il mondo sottomarino - quindi penso che non sia un prezzo così alto.

Inoltre, credo che sia possibile nuotare dalle zone di mare aperto vicine a questa spiaggia - il passaggio attraverso il territorio dell'hotel è a pagamento, ma la spiaggia stessa è di proprietà del re, e in teoria non dovrebbero esserci rivendicazioni su questa strada. Non mancherò di condividere la mia esperienza in futuro. Se siete alla ricerca di un pezzo di "paradiso" sottomarino lontano dalle folle di turisti, questa spiaggia merita sicuramente una visita.

5 - Laem Ka

Laem Ka si trova nella parte più meridionale di Phuket e rimane una delle spiagge più segrete e deserte dell'isola. A causa delle limitate vie di comunicazione via terra, è per lo più accessibile in barca e questa solitudine ha contribuito a mantenere il suo fascino incontaminato.

Le acque sono calme, il che la rende un luogo ideale per chi è alle prime armi con lo snorkeling. Passando attraverso le dolci onde, è possibile osservare una varietà di pesci tropicali colorati che nuotano tra la flora sottomarina.

Sebbene Laem Ka non sia ricca di servizi infrastrutturali, la sua stessa assenza la rende caratteristica e romantica. Una visita a questo luogo è un dolce promemoria di come le spiagge sono concepite dalla natura.

4 - Laem Sing

Laem Sing, situata tra le spiagge di Kamala e Surin, dà l'impressione di essere ritagliata da una rivista pubblicitaria. La spiaggia in sé è piuttosto compatta, ma ciò che manca in termini di superficie è compensato dall'atmosfera. Come Laem Ka, è piuttosto difficile da raggiungere: si può prendere una barca dalle spiagge vicine o seguire il sentiero da Surin.

Gli amanti dello snorkeling saranno felici di sapere che le sporgenze rocciose alle due estremità della spiaggia fungono da habitat per una varietà di vita marina. I coralli sono coloratissimi, i pesci sono numerosi e, se siete fortunati, potrete anche incontrare l'elusiva murena.

La posizione relativamente nascosta di Laem Sing la protegge dalle folle di turisti, quindi di solito si incontrano 2-3 persone sulla spiaggia. Questo permette agli appassionati di snorkeling di entrare in contatto con il mondo sottomarino di Phuket in privato.

3 - Banana

Non lasciatevi ingannare dal nome di fantasia. La spiaggia di Banana è un angolo di paradiso che è riuscito a rimanere fuori dai radar del commercio, nonostante il fatto che molte altre spiagge dell'isola abbiano ceduto all'incessante assalto del turismo. Situata in una tranquilla insenatura accessibile solo in barca o attraverso alcuni sentieri nascosti fuori dalla strada, Banana è tutto ciò che si può immaginare di una spiaggia tropicale incontaminata.

Le acque qui sono incredibilmente limpide e hanno una tonalità di blu che sembra irreale. Per gli amanti dello snorkeling, il terreno sottomarino è un misto di aree sabbiose intervallate da formazioni rocciose.

Queste aree rocciose pullulano di vita marina. Dai banchi di balenottere a coda gialla ai coloratissimi pesci pappagallo, il piacere visivo è continuo. Se dopo lo snorkeling vi viene fame, sulla spiaggia c'è spesso un piccolo bar che prepara deliziosi frullati di frutta.

2 - Ao Sane

Spesso messa in ombra dai suoi vicini più famosi, Ao Sane è un paradiso dello snorkeling a sé stante. Si trova tra le coste occidentali e meridionali di Phuket, vicino a Nai Harn Beach, e anche se bisogna percorrere una strada tortuosa per raggiungerla (si può arrivare a piedi in 10-15 minuti), la destinazione vale la pena. Vale anche la pena di considerare che è piuttosto difficile trovare un tassista per il ritorno, perché non vogliono guidare così lontano o chiedere il doppio del prezzo. Forse la soluzione migliore è noleggiare una bicicletta o andare a piedi.

La spiaggia è un cumulo di sabbia grossa e dorata con formazioni rocciose. Nuotare lungo queste rocce rivela la vera magia di Ao Sane. Gli ammassi di corallo si estendono lungo la spiaggia vicino alla riva, creando giardini sottomarini dai colori e dalle forme vibranti. Si può anche nuotare lungo le scogliere verso Nai Harn, dove si trovano anche molti pesci e ricci di mare. Se si nuota nella direzione opposta, si trova una seconda spiaggia più piccola con ancora più coralli e rocce. 

Qui si possono vedere razze blu, pesci angelo e talvolta anche tartarughe marine nel loro habitat naturale. Il vero fascino di Ao Sane risiede nella sua lunga piattaforma corallina, che consente agli amanti dello snorkeling di esplorare tratti più lunghi senza avventurarsi troppo al largo.

Tenete presente che nell'ottobre 2023 i lavori di costruzione sono ancora in corso, quindi raggiungere la spiaggia è diventato un po' più difficile. La spiaggia in sé è pulita, ma i detriti dei lavori di costruzione e il rumore possono rovinare la vostra esperienza ad Ao San. D'altra parte, se si va lì per fare immersioni, è improbabile che questi problemi siano critici, perché non riguardano il mondo sottomarino.

1 - Yanui

La spiaggia di Yanui si distingue non solo per la sua bellezza, ma anche per l'opportunità unica di nuotare fino all'isola vicina. La piccola e bellissima baia, incorniciata su entrambi i lati da colline, è un luogo appartato nonostante la sua popolarità.

Una caratteristica interessante della spiaggia è una piccola isola, visibile dalla riva, che attira gli appassionati di snorkeling. È possibile raggiungere l'isola a nuoto su speciali barche di plastica, ma se si è bravi a nuotare, il tragitto verso l'isola con le pinne dura circa 10 minuti.

A volte lungo il percorso in acqua si assiste a uno spettacolo subacqueo ipnotico. Barriere coralline, banchi di pesci di passaggio e occasionali polpi creano un quadro colorato.

Quando si raggiunge l'isola, la vista panoramica sul Mare delle Andamane e sulla baia è una meravigliosa ricompensa. L'isola è inoltre ricca di coralli e sciami di pesci che nuotano intorno all'isola. Si noti che in alcune zone intorno all'isola c'è una forte corrente, difficile da superare anche per un nuotatore esperto. Con cautela ci si può avvicinare alle rocce e camminare lungo di esse.

A mio parere, Yanui si è guadagnata di diritto il primo posto tra le spiagge per lo snorkeling a Phuket.